Assemblea Diocesana delle Caritas Parrocchiali; “Animare Vivendo le Opere di Misericordia”

Il 18 maggio 2016 presso il Centro Pastorale Diocesano alle ore 18.00, via Roma 118 Fano  si svolgerà l’annuale assemblea delle Caritas Parrocchiali, quest’anno dal titolo: “ANIMARE VIVENDO LE OPERE DI MISERICORDIA”.   Programma dell’evento:   Þ 18.00-Accoglienza e registrazione Þ 18.30-Saluto del Vescovo e Direttore Þ 18.45-Preghiera comunitaria con don Michele Giardini; Assistente Spirituale Caritas             – Relazione di …

Referendum del 17 aprile 2016 sulle trivellazioni

Gli elettori, il 17 aprile 2016, saranno chiamati a votare per decidere  se i permessi per estrarre idrocarburi in mare, entro 12 miglia dalla costa, cioè più o meno a 20 chilometri da terra, debbano durare fino all’esaurimento del giacimento, come avviene attualmente, oppure fino al termine della concessione. Al fine di essere ulteriormente informati e poter essere attivamente responsabili, …

Spettacolo di teatro sociale: Rumore di acque

Si svolgerà il giorno Mercoledì 9 marzo 2016, alle ore 21.00, presso la Chiesa di Santa Maria della Misericordia in Cartoceto uno spettacolo ad ingresso  gratuito, organizzato dall’associazione culturale AEnigma, con il patrocinio di Amnesty International e della Cooperativa “Labirinto”. L’opera è dedicata alla questione dei profughi e alla tragedia dei morti nel Mediterraneo.     Visitatori: 1.188

L’accoglienza possibile

Giorgia e Mauro vengono da Faenza e sono genitori di tre splendidi bambini. Domenica 13 marzo alle ore 16.00, presso la Chiesa di Sant’Andrea di Suasa, ci testimonieranno la loro esperienza di Famiglia Accogliente. Le Famiglie hanno la possibilità di aprirsi alla  Misericordia attraverso mille modi possibili; grazie alla fantasia creativa dello Spirito Santo. In quest’occasione ascolteremo come è possibile vivere …

Progetto: PROTETTO- Rifugiato a casa mia

In quest’anno di Misericordia, Caritas Diocesana ha aderito al progetto di Caritas Italiana “Rifugiato a Casa mia”, che si occupa di accogliere i nostri fratelli migranti all’interno delle famiglie, che diventeranno così perno del progetto. All’Angelus del 6 settembre scorso, il Santo Padre “di fronte alla tragedia di decine di migliaia di profughi che fuggono dalla morte per la guerra …