news

TuttixTutti

TuttixTutti

Anche quest’anno si svolge l’iniziativa “TuttixTutti”, il concorso per le parrocchie organizzato dal Servizio per la Promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica della C.E.I., che promuove i migliori progetti sociali delle comunità con fondi fino a 15 mila euro per realizzarli.
Giunto alla 9° edizione, il concorso ha acquisito negli ultimi anni un consenso ed una partecipazione crescente da parte delle parrocchie che  hanno candidato i loro progetti di utilità sociale per le collettività.  Nonostante la maggiore notorietà conquistata dal concorso  sono ancora tante le parrocchie che non conoscono TuttixTutti e il suo contributo può essere  prezioso per aiutarci a diffondere l’iniziativa.
Il meccanismo di partecipazione è molto semplice. Ogni parrocchia  può iscriversi online su www.tuttixtutti.it, creando un gruppo di lavoro, ideando un progetto di solidarietà e organizzando un incontro formativo per promuovere il sostegno economico alla Chiesa cattolica tra i membri della propria comunità.
Tra l’altro, tutte le parrocchie in gara  che organizzeranno un incontro formativo sul sostegno alla Chiesa cattolica seguendo determinati criteri indicati nel bando, potranno accedere ad un contributo  economico a parte tra i 500 e i 1.500 euro. A prescindere dall’esito del concorso.
Le iscrizioni sono aperte dal 1° febbraio. Il concorso si concluderà il 31 maggio 2019.
Posted by Michela Pagnini in in evidenza, news

CORRIDOI UMANITARI: ALTRI 85 PROFUGHI ARRIVATI IN SICUREZZA DAL CORNO D’AFRICA

Il 31 gennaio 2019 alle 04.30 del mattino è arrivato a Fiumicino l’ultimo gruppo di profughi nell’ambito del Protocollo di intesa con lo Stato italiano, firmato dalla CEI (Conferenza Episcopale Italiana che agisce attraverso Caritas Italiana e Fondazione Migrantes) e dalla Comunità di Sant’Egidio, per sostenere ingressi legali e sicuri. Si tratta di 85 persone, soprattutto provenienti dal Corno d’Africa, che verranno ora accolti in una quindicina di Diocesi in tutta Italia. Tra di loro ci sono vari nuclei familiari e una decina di bambini, la più piccola di nemmeno un anno. Il Protocollo, finanziato con fondi CEI 8xmille, ha consentito finora il trasferimento dall’Etiopia di 500 profughi in due anni, grazie anche all’intervento di diocesi, parrocchie, famiglie e istituti religiosi e l’utilizzo di appartamenti privati, con il supporto di famiglie tutor italiane che si occupano di accompagnare il percorso di integrazione sociale e lavorativa di ognuno sul territorio garantendo servizi, corsi di lingua italiana, cure mediche adeguate.

www.caritas.it

CS_03_31-01-2019

Posted by Michela Pagnini in Emergenze e Appelli, news
Scuola di Pace 2019 – 16mo anno

Scuola di Pace 2019 – 16mo anno

L’impegno quotidiano per la costruzione della pace è il tema che verrà sviluppato nella 16ma edizione della Scuola di Pace che prenderà avvio sabato 9 febbraio alle ore 16 a Fano presso il Centro pastorale diocesano (via Roma, 118).

Ecco il programma completo degli appuntamenti:

Posted by Michela Pagnini in in evidenza, news
Marcia e Veglia della Pace 2019

Marcia e Veglia della Pace 2019

L’Azione Cattolica, la Caritas diocesana di Fano e l’Associazione Papa Giovanni XXIII organizzano la MARCIA E VEGLIA DELLA PACE, un momento di Chiesa in cui, bambini, ragazzi, giovani, adulti, famiglie, insieme, vogliono scendere in piazza e pregare per questo bene unico e universale: la Pace!

L’appuntamento è alle 15:30 di Sabato 26 Gennaio nel parcheggio di fronte al Mercato Ittico, viale Adriatico (zona porto) a Fano. Dopo un momento di accoglienza e animazione vivremo la testimonianza di un Cooperante internazionale fanese: Alessandro Montesi. Alle 16:30 partirà la Marcia che vedrà i partecipanti sfilare per le vie del centro lungo Viale Colombo, Via Arco d’Augusto, Corso Matteotti, Piazza XX settembre, passando per il Comune di Fano, fino a giungere alle ore 17:30 alla Chiesa di S. Maria Nuova dove si svolgerà la veglia vespertina assieme al nostro Vescovo Armando.

Posted by Michela Pagnini in in evidenza, news
Seminario formativo sul Decreto Sicurezza

Seminario formativo sul Decreto Sicurezza

 

Il seminario è rivolto a volontari e operatori che incontrano e seguono migranti. E’ promosso dalle 3 Caritas diocesane di Pesaro, Fano, Urbino, dagli Uffici Migrantes e altre realtà.

Il Seminario formativo è intitolato 

“Il Decreto Legge immigrazione e sicurezza: legge di conversione e modifiche alla normativa in materia di immigrazione e protezione internazionale”


Lunedì 21 gennaio

15:00-18:30

presso il Centro Pastorale Diocesano

in via Roma 118, Fano

Relatore: Avv. Cognini Paolo

Esperto in Diritto Penale e diritto dell’immigrazione e dell’asilo e membro ASGI.

Posted by Michela Pagnini in in evidenza, news
I frutti della solidarietà

I frutti della solidarietà

La solidarietà della nostra Diocesi, espressa nelle tradizionali raccolte di Quaresima e Avvento, ha sempre dato buoni frutti. Siamo venuti a conoscenza del successo di alcune progettualità grazie alla testimonianza dei loro protagonisti. Abbiamo il piacere di condividere con voi, che avete fatto del bene, dei ringraziamenti  speciali. I primi sono di Padre Eric Manirakiza, Sacerdote del Burundi ospite a Fossombrone e caro amico del “CMD” e del Diso,  che ci scrive per ringraziarvi a nome di tutta la Congregazione degli Apostoli del Buon Pastore e della Regina del Cenacolo, per la somma di 4.000€ riservata al progetto della scuola dei mestieri. Dono realizzato grazie alla Raccolta di Quaresima 2018.  Questa generosità ha permesso l’inaugurazione, il 24/11/2018, del Centro di Formazione Professionale Card. Ersilio Tonin, creato con lo scopo dell’integrazione socio-economica dei pigmei e degli altri ragazzi vulnerabili. I primi alunni, ben 73, sono arrivati nel settembre 2018, formandosi nei settori elettromeccanica, informatica di manutenzione e informatica di telecomunicazione. In questo modo i Batwa (pigmei) possono esercitare altri mestieri oltre al tradizionale lavoro della ceramica, in quanto quest’ultimo purtroppo, non genera reddito. I pigmei sono i più poveri dei poveri in Burundi. La comunità ha voluto in questo modo curare la formazione intellettuale, senza dimenticare l’ambito dell’agricoltura e dell’allevamento. Questa somma aiuterà a pagare gli insegnanti della scuola dei mestieri. Così i poveri più poveri troveranno una sorgente della loro vita. L’obiettivo è di fornire una formazione integrale, non solo scolastica e anche favorire la lotta contro le malattie legate alla mancanza di igiene. Buone notizie anche per la raccolta del progetto internazionale di Quaresima 2017, al quale è stata destinata una somma di 5.000€. La nuova Chiesa di Nyange, nella Diocesi di Nyundo in Rwanda, dopo l’inizio dei lavori nell’agosto del 2016, è stata finalmente inaugurata l’8 settembre 2018. Tutto questo grazie alla solidarietà espressa in Diocesi. Questa comunità di nostri Fratelli ha voluto ringraziare in particolar modo, tramite il loro Vescovo. Mons. Anacleto e il loro Parroco Don Gianbattista; Don Mauro Bargnesi, la Parrocchia di San Cristoforo e l’Associazione “Pozzo di Giacobbe”. Ricordiamo che la chiesa mancava dal 1994, anno nel quale fu distrutta durante il noto genocidio, seppellendo sotto le sue macerie ben 2000 persone. Le somme donate con Speranza, Fede e Amore, moltiplicano il bene e realizzano i segni concreti della vicinanza di Dio all’uomo.

 

 

 

 

 

Posted by Michela Pagnini in in evidenza, news
Indonesia: è di nuovo emergenza

Indonesia: è di nuovo emergenza

Un altro tsunami ha colpito l’Indonesia sabato 22 dicembre 2018, causando centinaia di vittime e di feriti, ma il bilancio sembra destinato ad aumentare come dichiarato anche dai responsabili della Protezione Civile indonesiana. Il vulcano Anak Krakatoa, sempre attivo, nelle ultime ore ha rafforzato la sua attività e probabilmente ha creato una frana sottomarina che ha provocato lo Tsunami. Questo vulcano è situato nello stretto di mare tra l’isola di Giava – dove c’è la capitale Giakarta – e l’isola di Sumatra. Perciò sono state colpite le province di Lampung e di Banten.
Caritas Indonesia si è immediatamente attivata attraverso i team di emergenza della diocesi di riferimento: la diocesi di Bogor sull’isola di Giava e la diocesi di Tanjung Karan sull’isola di Sumatra. L’azione delle Caritas diocesane vicine sostenute da Caritas Indonesia si è finora rivolta soprattutto a coloro che sono stati costretti a lasciare le loro case, in totale circa 22.000 persone.
La Caritas di Bogor (sull’Isola di Giava) e la Caritas di Tanjung Karang (sull’Isola di Sumatra), con il supporto logistico di Caritas Giakarta, hanno già contribuito a fornire non meno di 4000 pasti, svolgendo anche una preziosa opera di accompagnamento psicologico e sociale a bambini e persone anziane. Prezioso anche il supporto di carattere medico, svolto in collaborazione con l’ospedale missionario di Lebak, delle Suore Francescane, e altre organizzazioni locali, grazie a cui sono stati immediatamente mobilitati una quindicina di medici e paramedici. Le necessità più urgenti al momento sono quelle relative all’acqua potabile, medicine, cibo, alimenti per l’infanzia, e tende.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito di Caritas Italiana al seguente link:  Emergenza Indonesia 2018
Posted by Michela Pagnini in in evidenza, news
Auguri di Buon Natale 2018

Auguri di Buon Natale 2018

Auguri di Buon Natale da tutta la Caritas Diocesana di Fano Fossombrone Cagli Pergola

Posted by Michela Pagnini in in evidenza, news

Chiusure natalizie 2018

Per le festività natalizie le attività della Caritas diocesana saranno sospese secondo il seguente calendario:

Centro di ascolto diocesano (Via Rinalducci 11 – Fano)
Il Centro di ascolto resterà chiuso il 24 – 27 – 31 dicembre.
Saremo aperti venerdì 28 dicembre, con orario 9.30 – 12.15

Fondazione Caritas Fano Onlus (Via Fanella 93 – Fano)
Gli uffici resteranno chiusi dal 24 dicembre al 01 gennaio 2019 compresi.

Tutte le attività riprenderanno secondo l’orario consueto da mercoledì 2 gennaio.

A tutti voi gli auguri di un santo Natale.

Posted by Michela Pagnini in in evidenza, news

Il peso delle armi

Pubblicato il Rapporto di ricerca sui conflitti dimenticati di Caritas Italiana

Il Rapporto, giusto alla sua 6a edizione, continua un lavoro di ricerca avviato fin dal 2001 sui conflitti “dimenticati”, ossia lontani dai riflettori dei grandi media internazionali, ed è stato realizzato in collaborazione con “Avvenire“, “Famiglia Cristiana” e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR).
Il tema dell’edizione 2018 è quello delle armi e degli armamenti, affrontato da diversi punti di vista: la produzione e il commercio delle armi, il loro peso nel determinare i conflitti, il valore e il significato culturale delle armi nella cultura contemporanea, con particolare riguardo al mondo della comunicazione e della stampa, nonchè il grado di consapevolezza dei giovani e degli adulti. Come si legge nel Rapporto, nel corso del 2017 i conflitti nel mondo sono stati 378. Di questi, sono 20 le guerre ad elevata intensità.
Il volume riporta anche i risultati di un sondaggio demoscopico SWG condotto sulla popolazione italiana e gli esiti di due rilevazioni statistiche, effettuate con la collaborazione del MIUR su un campione di studenti delle scuole medie inferiori: 1.783 studenti di 45 istituti scolastici, a cui si è affiancato un gruppo di oltre trecento giovani dell’Agesci impegnati nello scoutismo. Molti gli spunti di riflessione che emergono. Secondo il sondaggio SWG metà degli intervistati (60% tra i giovani), sarebbe favorevole a limitare la produzione italiana di armi, evitando soprattutto di esportare armi laddove c’è guerra. Dalla rilevazione tra gli studenti risulta inoltre che la grande maggioranza dei ragazzi considera la guerra come un “elemento evitabile”, da superare attraverso il progresso culturale. Inoltre solo il 13% non ritiene giusto accogliere le persone che lasciano la propria terra, in fuga dalla guerra.
Posted by Michela Pagnini in in evidenza, news