Biclettata per la Pace a Fano

Domenica 1 Ottobre alle ore 10,30 ci ritroveremo tutti insieme presso la Tensostruttura del Lido di Fano (Via C. Simonetti) mappa per la Biciclettata per la pace.

 

Grandi e piccoli andranno per le vie della città e il lungomare.

Il rientro sarà presso la tensostruttura per le ore 12.00.

A seguire Flash mob “Palloncini in volo per un messaggio di pace”
Ed infine saluti delle autorità e rinfresco.

Questo evento fa parte  della SETTIMANA AFRICANA 2017 (XX° edizione).

Per saperne di più leggi il programma –>http://www.lafricachiama.org/home2.html?view==article&id=799&catid=16

 

 

Festa della Sostenibilità di Fano; 1/2/3 settembre 2017

La festa della Sostenibilità 2017 ha finalmente svelato il suo il programma.

Potete visionare i dettagli di  questa interessante e variegata iniziativa, giunta ormai alla sua undicesima edizione, nelle immagini sottostanti.

All’interno dello stand del Centro di documentazione “Sala della Pace” troverete il Laboratorio “Il sentiero dell’Essenziale”, a cura dell’Associazione Caritativa Diocesana “Giustizia e Pace” Onlus.

20992966_1924095440934776_1548812532294726373_n20993019_1924099667601020_7769235492232659520_n20915105_1924099620934358_4528307751552508937_n

Prossimi eventi di fine estate: Festa del Mare, Giornata per la custodia del Creato, Fiera della Sostenibilità

Condividiamo in questo articolo alcuni appuntamenti che tra agosto e settembre ci aiuteranno a  riflettere insieme,  sul Creato e sul mondo che ci circonda.

Maggiori dettagli delle iniziative sono riportati nelle locandine.

 

Festa del Mare, a Ponte Sasso, ricordandovi che il 18 agosto sarà nuovamente presentato il libro fotografico “il mare d’inverno” di: Cristina Tonelli (già autrice di “sirena senza coda”) e Francesco Orazietti.

ponte-sasso

 

 

L’ annuale Giornata per la Custodia del Creato, che celebreremo venerdì 1 settembre presso la Chiesa di San Francesco in Rovereto.

giornata-del-creato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il 2 settembre potremo ascoltare, all’interno della cornice della Fiera della Sostenibilità di Fano, letture ed esperienze alla luce dell’Enciclica di Papa Francesco “Laudato Sii”.

fiera-sostenibilita

Generazioni in…consapevoli? Si discute di coscienza critica a Bellocchi di Fano

 

Generazioni in…consapevoli?” è il tema dell’incontro in programma venerdì 16 giugno, alle ore 21, presso la Sala Don Lorenzo Milani (via I Strada – Bellocchi). Un appuntamento, organizzato dall’Ufficio diocesano per i problemi sociali e il lavoro e dall’associazione Il Paese dei Balocchi, per conoscersi, confrontarsi e condividere alcuni dei temi più interessanti per lo sviluppo di una coscienza “critica” rispetto alla realtà che viviamo.

 

Dopo il saluto di don Giuseppe Cavoli, parroco di San Sebastiano, e l’introduzione a cura di Federica Rossi dell’associazione “Il Paese dei Balocchi”, seguiranno gli interventi di Francesco Gesualdi dell’associazione “Centro Nuovo Modello di Sviluppo” e del Vescovo Armando.

 

La serata sarà condotta da Gabriele Darpetti, Direttore dell’Ufficio diocesano per i problemi sociali e il lavoro.

locandina-generazioni-inconsapevoli

Aperto il bando per il Servizio Civile Nazionale: dal 24 maggio al 26 giugno è possibile presentare la domanda

Il 24 maggio si è aperto il bando per il Servizio Civile Nazionale.

Un anno di servizio civile può essere:

  • un anno di pausa, di riflessione e orientamento rispetto a scelte di vita sociale, professionale,familiare;
  • un anno di partecipazione alla vita della comunità, di cittadinanza attiva e di difesa della Patria a partire dai più deboli;
  • un anno di condivisione e di relazioni, con altri giovani e con persone in situazione di povertà, disagio, emarginazione;
  • un anno di crescita personale e di arricchimento sul piano professionale, di formazione e di confronto attorno ai valori della pace e della solidarietà.

La Caritas Diocesana di Fano-Fossombrone-Cagli-Pergola mette a disposizione 20 posti così suddivisi:

  • 6 posti nel progetto “COSTRUIRE” servizio di assistenza al disagio adulto presso la sede del Centro si Ascolto Diocesano della Caritas Diocesana 
  • 4 posti nel progetto “OLTRE I CONFINI” attraverso attività di educazione e promozione alla pace presso la Sala della Pace, centro documentazione della Caritas Diocesana 
  • 4 posti nel progetto “STEP BY STEP 3” attraverso attività di educazione e promozione culturale verso gli adolescenti presso il Centro Diurno e Centro Documentazione dell’Associazione Volontari nella Solidarietà 
  • 6 posti nel progetto “UNA CASA PER TUTTI” attraverso attività di educazione e promozione culturale nei centri di aggregazione presso gli oratori delle parrocchie di :

Parrocchia San Paolo Apostolo Torrette (2 posti);
Parrocchia Gran Madre di Dio (2 posti)
Parrocchia Santi Pietro e Andrea in Fenile (2 posti)

PUOI TROVARE TUTTI I TESTI DEI PROGETTI CARITAS, PROCEDURE SELETTIVE E MODULI PER LA DOMANDA, SUL BLOG: –> 
http://essecicaritasmarche.webnode.it/progetti/fano/

PUOI TROVARE TUTTI I PROGETTI A BANDO: –> www.serviziocivile.gov.it

CRITERI DI AMMISSIONE (vedi Art.3 del bando):

  • Età compresa fra i 18-28 anni
  • Non aver avuto condanne penali
  • Cittadini italiani e stranieri regolarmente soggiornanti

PER AVERE PIU’ INFORMAZIONI E PER SAPERNE DI PIU’ SONO STATE PROGRAMMATI DEGLI INCONTRI INFORMATIVI NEI GIORNI: 

  • Martedì  6 – 13 – 20  giugno ore 17.00
  • Giovedì   8 – 15 – 22 giugno ore 11.00

Presso i nuovi locali della Fondazione Caritas Fano Via Fanella 93, (ingresso di fronte Aset, adiacente al Consultorio)

 

 Come si fa??? Basta presentare la domanda per un solo progetto

SCADENZA DEL BANDO

26 GIUGNO ORE 14:00

 

Per Info: Laura Paolini & Ilenia Maracci

tel. 0721/827351 cell. 338/6621295-347/6237342;

e-mail: giovani.caritasfano@gmail.com

FAI IL DOWNLOAD DEL PIEGHEVOLE!!!!–>pieghevole__2017ragazza_scv

Percorso di fotografia a Fano: “Se fotograFAndO…”

È partito lo scorso 7 Aprile il percorso di fotografia “Se fotograFANdO…” organizzato dall’ associazione Giustizia e Pace, Caritas Diocesana di Fano Fossombrone Cagli Pergola e L’Africa Chiama in occasione della V edizione della “Settimana regionale della Pace: Se vuoi la pace prepara la pace” organizzata dall’Università per la Pace.

Il progetto è rivolto a 10 ragazzi richiedenti asilo, ospiti dei centri d’accoglienza della coop. Labirinto (Belgatto e Roccosanbaccio), e si articola in 4 laboratori, tenuti dall’esperto di fotografia e reportage Matthias Canapini. L’obiettivo è quello di creare un momento di formazione per i richiedenti asilo, tutti provenienti dall’Africa, in cui esprimere le proprie capacità artistiche individuali e in cui raccontare, attraverso la fotografia, qualcosa di sé, della propria storia e della vita quotidiana.

Il primo appuntamento si è aperto con una breve introduzione alle regole e alle tecniche di base della fotografia, che Canapini ha illustrato ai ragazzi attraverso le foto dei suoi numerosi viaggi nell’Est Europa e nell’Estremo Oriente. L’incontro si è concentrato soprattutto sulla scelta del soggetto e la possibilità di raccontare storie attraverso la fotografia: l’obbiettivo è di privilegiare il punto di vista dei ragazzi per offrire una diversa lettura del nostro territorio e delle persone che lo abitano. Sono previsti due  laboratori pratici: uno, in cui i ragazzi si eserciteranno con la tecnica del foto-ritratto, e un secondo, dove i “fotografi” avranno modo di migliorare la conoscenza del centro storico di Fano e di cogliere alcuni scorci caratteristici, supportati e consigliati da Canapini. Infine, l’ultimo incontro prevederà una riflessione collettiva sul percorso e sulle foto scattate in modo da selezionare le immagini che i partecipanti vorranno esporre durante la mostra presso la chiesa di S. arcangelo aperta dal 19 al 25 Maggio p.v.. L’esposizione fotografica sarà il culmine del progetto ed ospiterà, oltre alle foto, anche la presentazione dell’ultimo libro di Matthias Canapini “Eurasia express” e un piccolo aperitivo seguito da un concerto di Jabel Kanuteh, giovane musicista originario del Mali, che suonerà la Kora, strumento a corde tipico dell’Africa occidentale, a conclusione dell’evento.

Speriamo vivamente in una partecipazione attiva di tutta la cittadinanza per creare un momento di sensibilizzazione al tema dell’immigrazione e un’occasione di condivisione scambio.